Idrokinesi

L’Idrokinesiterapia o riabilitazione in acqua è una metodica che sfrutta le proprietà dell’acqua a scopo riabilitativo.
Il vantaggio più grande che l’acqua offre è la parziale assenza di gravità la quale permette di effettuare movimenti che a secco risulterebbero più faticosi e/o dolorosi.
Un vantaggio ulteriore dell’idrokinesiaterapia dovuto alla pressione dell’acqua è stimolare il flusso linfatico e circolatorio.
La piscina è l’ambiente in cui si svolge la terapia, con la presenza del terapista in acqua.
Quando è consigliata
Patologie ortopediche di tipo:
– post-traumatico: contusioni, esiti di fratture, lesioni muscolo tendinee, distorsioni e lussazioni;
– post-chirurgico: esiti di artroprotesi, sutura della cuffia dei rotatori, ricostruzioni legamentose;
– artrosi, osteoporosi;
– artrite reumatoide, affezioni reumatiche;
– algie vertebrali.
Patologie neurologiche di tipo:
– ictus;
– sclerosi multipla;
– paraplegia e poliomielite;
– sindromi cerebellari;
– esiti di traumi cranici.
L’esercizio in acqua ha in sé anche dei contenuti ricreativi, ludici e sociali che permettono di proporre nuovi indirizzi riabilitativi, senza annoiare.
La terapia è accessibile anche a persone che non sanno nuotare.

No comments.